Mandato di collaborazione fra agente e broker senza autorizzazione all’incasso

///Mandato di collaborazione fra agente e broker senza autorizzazione all’incasso

IL VOSTRO QUESITO

In caso di mandato di collaborazione fra agente e broker senza autorizzazione all’incasso e quindi non ratificato dall’impresa, l’agente rifiuta il pagamento effettuato dal broker per conto del cliente avanzando una presunta illegittimità dell’operazione ai sensi degli artt 118 codice delle assicurazioni e 55 del regolamento Isvap. Io ritengo invece che questi pagamenti non siano in alcun modo assimilabili ad un’attività d’incasso per conto della compagnia, ma si configurano come pagamenti in nome e per conto del cliente. Potete darmi delle delucidazioni per favore?

 

L’ESPERTO RISPONDE

Il pagamento del premio, dovendo avvenire in denaro, costituisce una tipica obbligazione fungibile. Pertanto il creditore (l’assicuratore), nella fattispecie rappresentato dall’agente di assicurazione, non può legittimamente rifiutare il pagamento offertogli da un terzo (nello caso specifico da identificarsi nel broker), salvo che il contraente della polizza gli abbia manifestato la sua opposizione, ipotesi quest’ultima non sussistente, considerato che il contraente della polizza ha officiato il broker di eseguire il pagamento.
A stabilire quanto detto è l’art. 1180 del codice civile. Tuttavia, poiché l’agente, previa autorizzazione dell’impresa, non ha autorizzato il broker alla riscossione dei premi e, quindi, non è intervenuto un accordo sulle provvigioni, che il broker può trattenere, trova applicazione l’art. 1181 c.c., per effetto del quale l’agente può rifiutare un pagamento parziale, quale sarebbe quello effettuato mediante deduzione di provvigioni.
Per quanto riguarda la presunta illegittimità dell’operazione ex art. 118 c.a.p. e art. 55 del Regolamento ISVAP n. 5/2006 invocata dall’agente, tali disposizioni si riferiscono ad una situazione giuridica diversa, poiché esse fanno esclusivamente presumere che il premio corrisposto dal cliente al broker sia stato versato direttamente all’impresa di assicurazioni, qualora l’impresa abbia preventivamente autorizzato il broker alla riscossione, fattispecie che dal quesito proposto risulta esclusa.

2017-04-26T09:13:46+00:00

Leave A Comment